Liguria24 - Liguria Notizie in tempo reale, news in Liguria: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alla scoperta di Cagliari

L’antica Kalari sin dalla sua fondazione avvenuta, secondo la leggenda, ad opera del greco Aristeo, figlio di Apollo e della ninfa Cirene, non ha mai smesso di far parlare di sé: da importante porto punico a capitale della provincia romana di Sardinia et Corsica prima, poi prima città del Regno di Sardegna. Questa metropoli dalla storia millenaria, il cui nome starebbe a significare “località rocciosa” è stata costruita su sette colli, proprio come Roma, e affaccia ancora oggi su un golfo dal nome divino, il Golfo degli Angeli.

Cagliari oggi

Come sicuramente avrete capito, l’antica Kalari altri non è che l’odierna Cagliari, città capoluogo di regione della magica Sardegna, nonché sede arcivescovile, di una importante università e di una squadra di calcio. Il nuovo nome è un lascito della dominazione spagnola, molto importante per lo sviluppo dell’isola.

Vista la sua posizione geografica, questo centro abitato gode di un tipico clima mediterraneo, con estati calde, poco piovose e inverni miti. Il momento ideale per visitare la città? Sicuramente in primavera o in autunno, quando le temperature sono alte, ma non proibitive e le belle giornate sono molto frequenti

Come arrivare?

Cagliari, essendo la città principale dell’isola, è ben collegata sia con il resto della Sardegna (con strade e ferrovie) che con il continente (grazie ai quattro porti della città, di cui due principali e due secondari, e all’aeroporto di Cagliari-Elmas, intitolato a Mario Mameli). Sicuramente la maggioranza del traffico turistico giunge nel porto di Cagliari grazie ai numerosi traghetti per la Sardegna che attraccano ogni giorno.

Sebbene la nave sia sicuramente più lenta rispetto a un volo di linea (la tratta Fiumicino – Cagliari in aereo dura circa un’ora, mentre per il passaggio via mare partendo da Civitavecchia ci vogliono circa 13 ore), se volete avere la possibilità di godervi al massimo sia la città che il resto della Sardegna, valutate l’idea di prenotare il traghetto: in questa maniera potreste avere l’opportunità di trasportare anche la vostra automobile e girare così in completa autonomia. Vi consiglio a questo proposito un giro sul sito di Direct Ferries, comparatore di prezzi specializzato proprio nei passaggi via nave in tutto il mondo.

Cosa vedere?

La città di Cagliari si presta benissimo ad essere visitata sia come unica meta della vostra vacanza che come tappa di partenza per un giro più lungo.

Tra le altre cose merita sicuramente di essere visitato il quartiere di Castello, ovvero la cittadella fortificata medievale dove sono ancora ben visibili e abbondanti i resti delle mura pisane (per chi non lo sapesse, a quell’epoca Cagliari era pesantemente contesa tra Pisa e Genova, fino alla successiva dominazione spagnola). Sempre a quel periodo risalgono le strutture militari della Torre dell’Elefante, la Torre di San Pancrazio e quella dell’Aquila.

Dal punto di vista enogastronomico, vista l’importante tradizione mercatoria della città, almeno una volta bisogna assolutamente andare a passeggiare nel famoso mercato di San Benedetto, la più grande piazza coperta d’Italia e tra le più importanti d’Europa. Al suo interno vi si può trovare una ricchissima selezione di prodotti ittici provenienti dal mare della zona, ma anche prodotti di terra. E’ famoso per la grande qualità del cibo che si può acquistare a prezzi comunque non proibitivi.

Cosa propone Cagliari dal punto di vista naturalistico? Vista la sua posizione, a dir la verità, un po’ di tutto: dalle spiagge di Calamosca alle cale intorno alla Sella del Diavolo, di cui alcune raggiungibili solo via nave, passando per il Parco Naturale Regionale Molentargius-Saline. Vista la sua origine un po’ particolare, questa riserva merita una menzione speciale: stiamo parlando di oltre 1600 ettari di area protetta nata da uno stagno dove, fino a neanche quarant’anni fa, veniva estratto il sale. Ad oggi il Molentargius è considerato tra i principali siti di conservazione dell’avifauna dell’intera Sardegna.

Ovviamente, questi sono solo accenni delle varie attività che potete fare una volta arrivati a Cagliari. La grande storia di quest’ antica città, così come l’ospitalità della sua gente renderanno senza dubbio il vostro un soggiorno indimenticabile, per cui ecco il mio ultimo consiglio: che sia per un week end o per le ferie estive, pensate a una fuga in queste terre che troveranno il modo di rubarvi il cuore.

Più informazioni su