Liguria24 - Liguria Notizie in tempo reale, news in Liguria: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Gandolfi (FdI): «Da Biancheri un piano regolatore figlio della “fretta elettorale”»

Sanremo. «Apprendiamo dai media in data odierna la “beffa” che i cittadini di Sanremo devono subire da parte dell’amministrazione Biancheri che ha voluto approvare a tutti i costi un piano urbanistico figlio della “fretta elettorale”». Così interviene il segretario cittadino di Fratelli d’Italia Michele Gandolfi, «una brutta sorpresa per tutti i sanremesi che coltivavano il sogno di poter ampliare la propria abitazione o comunque di poter sfruttare beni immobiliari acquistati con fatica o ricevuti in eredità. Fratelli d’Italia in consiglio comunale ha sempre criticato le scelte dettate dalla frenesia dell’approvazione come appunto non aver ricompreso nel piano urbanistico quella che è una Legge dello Stato e Regionale e che, ogni Amministrazione comunale è obbligata ad osservare inserendola nei Piani urbanistici!»

«Il piano casa è una Legge Nazionale nata anche per il rilancio dell’edilizia, per creare lavoro e ricchezza, dove la Regione Liguria con una Legge ad hoc, nel 2016, lo ha reso più snello proprio per venire incontro alle esigenze di tutti gli addetti ai lavori compresi i proprietari di immobili. Ora i nodi vengono al pettine, tutti coloro che avrebbero voluto sfruttare il piano casa ora non posso farlo! Quello che fa ancora più male è che su tutti questi terreni gravano tassazioni elevate proprio perché classificate “edificabili”. E poi, una domanda sorge spontanea, ma nella Commissione regionale competente riunitasi prima dell’approvazione del piano in Consiglio Regionale, di queste cose nessuno ne ha parlato? La ricaduta delle prescrizioni regionali non sono state valutate? L’attuale amministrazione ne era all’oscuro? E infine, oggi quali contromisure prenderà l’amministrazione Biancheri? Se il problema è risolvibile (e secondo noi anche ben conosciuto in precedenza) quanto tempo ci vorrà per fare un aggiornamento del Puc appena approvato e già da modificare? Nel frattempo i danni per i ritardi che dovranno subire i Cittadini nello sfruttare un immobile di proprietà chi li pagherà?»

... » Leggi tutto

Più informazioni su