Liguria24 - Liguria Notizie in tempo reale, news in Liguria: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, nessuna responsabilità per l’infortunio all’operaio che precipitò da un lucernario: 8 assoluzioni

Cairo Montenotte. Nel novembre del 2013 a Cairo si era verificato un gravissimo incidente sul lavoro durante un intervento di manutenzione dell’impianto fotovoltaico installato sul tetto dello stabilimento Omg Manifacturing di via Brigate Partigiane. Un operaio allora ventiquattrenne, Franco Colombo, di Cesana Brianza, era infatti precipitato per circa otto metri dopo aver sfondato un lucernario. Un volo che, nonostante i soccorsi tempestivi e un trattamento chirurgico immediato, aveva causato al giovane lesioni gravissime e, purtroppo, anche danni permanenti.

Sulla tragedia la Procura di Savona aveva aperto un fascicolo per lesioni colpose gravissime legate alle presunte violazioni della normativa relativa alla sicurezza sul lavoro. Al termine dell’indagine, che aveva chiarito la dinamica dell’incidente (l’operaio aveva calpestato il lucernario che non aveva retto il suo peso facendolo precipitando nel vuoto), erano state rinviate a giudizio otto persone e quattro società: Guido ed Elisabetta Ghiglia, rappresentanti della Omg, la società proprietaria del capannone dove era avvenuto l’incidente; Ermanno Pronzato e Alessandro Giudici della E.G. Energy, titolari dell’impianto fotovoltaico e committenti del lavoro; Serafino Castelnuovo, Roberto Altieri e Enrico Gnecchi, rispettivamente amministratore, dirigente e preposto della S.E.I., ditta per cui lavorava l’operaio rimasto ferito; Enrico Cappanera, legale rappresentante della Energy Resources che ha fornito i pannelli solari e si è occupata della progettazione dell’impianto; e, appunto, tutte le rispettive società.

... » Leggi tutto

Più informazioni su