Cronaca

A Ventimiglia tanti respingimenti, l’allerta rossa per i migranti continua

A Ventimiglia tanti respingimenti, l’allerta rossa per i migranti continua

Ventimiglia. Resta alta la tensione a Ventimiglia. Più che nuovi arrivi la Croce Rossa e la Caritas parlano invece di respingimenti di migranti che hanno tentato invano di superare il confine di Stato.

Molti di loro hanno raccontato di essere stati fermati alla stazione di Mentone, di non avere i documenti. Nessun commento viene rilasciato dalla polizia francese presente alla frontiera. E non mancano le iniziative di solidarietà dei ventimigliesi. Alcune famiglie hanno donato indumenti ai migranti che sono arrivati in città nella speranza di poter superare il confine e proseguire il viaggio per la Francia.

Nel frattempo i sindaci restano in trincea. Non vi è solo quello di Ventimiglia, Enrico Ioculano che ha ribadito la necessità di trovare strutture che possa ospitare i migranti. Anche il vescovo della Diocesi di Ventimiglia e Sanremo Antonio Suetta è impegnato nell’emergenza: “Solo per l’assistenza a minori negli ultimi mesi la città ha speso 22 mila euro. L’auspicio è che ci sia una deroga, con più fondi per le città di frontiera. Ma è inaudito che per risolvere l’emergenza manchi oggi un’autentica cabina di regia”.

» leggi tutto su www.riviera24.it