Parana solitaria

Parana solitaria

Dalla Val di Vara alla Lunigiana con Mangia Trekking.

LA SPEZIA – Non si arresta il cammino dell’associazione Mangia Trekking che in questi giorni, risalendo la Val di Vara e percorrendo un lungo tratto dell’Alta Via dei Monti Liguri è poi entrata in terra di Lunigiana, scendendo a Parana nel Comune di Mulazzo per conoscere l’antichissimo borgo. Solitaria e tranquilla, Parana si raggiunge attraversando una estesa macchia verde composta da boschi di castagni e cerri, e quando vi si giunge la si trova sovrastata da bellissima pineta e circondata da ampi terrazzamenti, “le piane”. Per i partecipanti all’iniziativa sportivo – culturale di Mangia Trekking è stato molto interessante l’incontro avvenuto con l’amico Gino Martoni, di Casa dei Loia, una vicina e piccolissima località anch’essa immersa e semi-nascosta nel verde.

Il quale, contento della visita, è venuto ad incontrare l’associazione, ed ha raccontato che anticamente Parana era famosa per i librai che giravano l’italia e il mondo. Infatti si racconta che nei primi dell’ottocento vi nacque forse il più celebre editore dell’America del sud, fondatore di una casa editrice a Città del Messico, e più tardi di un’altra a Barcellona. L’allegra compagnia ha quindi fatto una piacevole visita al borgo in pietra, dominato da una bellissima chiesa dedicata a Santa Maria della Neve, e camminando lungo le strette vie ha riscontrato con sorpresa che a Parana incontaminata, il tempo sembra essersi fermato alla metà del secolo scorso, infatti qualcuno vive ancora “con la chiave sulla porta”.

» leggi tutto su laspezia.cronaca4.it