Politica

Regione, il difensore civico presenta l’attività del 2015: crescono le istanze su sanità, ambiente e edilizia pubblica

Regione, il difensore civico presenta l’attività del 2015: crescono le istanze su sanità, ambiente e edilizia pubblica

Regione. Aumentano le istanze presentate dai cittadini liguri al difensore civico nei confronti della pubblica amministrazione: in particolare crescono le richieste di intervento nei confronti del sistema sanitario, previdenziale e dell’edilizia residenziale pubblica. L’incremento è stato illustrato questa mattina da Francesco Lalla ai consiglieri della prima commissione affari generali, istituzionali e bilancio ai quali il difensore civico ha presentato la relazione dell’attività svolta nel 2015.

Lalla, il cui mandato era scaduto nel gennaio scorso ma prosegue su incarico della nuova amministrazione regionale, ha esposto nei dettagli i risultati conseguiti dall’ufficio: “Anche nel 2015 abbiamo continuato ad esercitare un ruolo di ascolto e di mediazione – spiega – chiedendo alla pubblica amministrazione, quando è stato necessario, l’applicazione dell’istituto giuridico dell’autotutela. Sono in crescita sia le richieste di accesso agli atti della pubblica amministrazione sia il lavoro delle commissioni conciliative, che intervengono nei casi di malasanità”.

Nel 2015, inoltre, il numero di enti convenzionati con il difensore civico regionale è passato da 90 a 109, “ma questo risultato lusinghiero – sottolinea Lalla – impone un’attenta riflessione sulla dotazione organica, che ormai da tempo esige un rafforzamento anche perché il nostro lavoro si articola su ben sette sedi distribuite su tutto il territorio ligure”.

» leggi tutto su www.ivg.it