Politica

Ballottaggio a Savona, Rete a Sinistra: nessun appoggio a Cristina Battaglia

Ballottaggio a Savona, Rete a Sinistra: nessun appoggio a Cristina Battaglia

Savona. Andate a votare ma nessun sostegno diretto e ufficiale a Cristina Battaglia. Così Rete a Sinistra Savona prende posizione in merito al ballottaggio per le elezioni comunali a Savona. Insomma, l’appello lanciato dal candidato sindaco del Pd e del centro sinistra non è bastata e Rete a Sinistra ribadisce la propria autonomia: “Alle elezioni comunali ci siamo presentati in alternativa a tutti gli schieramenti. Quello che abbiamo fatto è un investimento per il futuro. Un investimento per costruire un campo ampio della sinistra” spiega il partito savonese.

“La nostra proposta era ed è alternativa anche e soprattutto alle forze che si “sfideranno” al ballottaggio. Per queste ragioni diciamo con serenità che la nostra campagna elettorale è finita, così come sono finiti i tempi in cui i partiti o le liste davano indicazione di voto. Ci permettiamo tuttavia di invitare le nostre elettrici e i nostri elettori a recarsi alle urne, votare è un diritto, ma anche un dovere”.

“Qualsiasi sia il risultato del ballottaggio, come forza di opposizione lavoreremo dentro e fuori dal Consiglio comunale e lo faremo seguendo il nostro programma. La Savona che vogliamo è antifascista, laica e con una amministrazione autorevole, è per i giovani, sostiene l’università e si rapporta con le imprese, ha una mobilità urbana migliore, recupera e utilizza il tessuto urbano esistente, è trasparente ed efficiente, è accogliente e punta su turismo e cultura, è una città solidale, dove è bello vivere e lavorare” conclude “Rete a sinistra – Savona che vorrei”.

» leggi tutto su www.ivg.it