Cronaca

Sanremo: il sindaco non può imporre la demolizione dell’ecomostro di Portosole

Sanremo: il sindaco non può imporre la demolizione dell’ecomostro di Portosole

Sanremo. Adesso arriva anche il parere tecnico degli uffici in merito alla petizione avviata dal Movimento 5 Stelle per la demolizione dello scheletro del costruendo albergo di Portosole.

Nella petizione il Movimento chiede al sindaco di Sanremo di  “verificare la possibilità di intimare una ordinanza urgente di demolizione ai proprietari del mostro di cemento ai sensi dell’art. 54 del D. Lgs. n. 267/2000, da effettuare a loro spese e senza soldi pubblici, al fine di preservare la sicurezza urbana; considerate le irregolarità urbanistiche e l’usura della struttura ormai fatiscente – dovuta a decenni di incuria – l’unica soluzione è l’abbattimento e la progettazione di un futuro sostenibile per l’area antistante Portosole”.

Il parere tecnico degli uffici, reso pubblico oggi, conferma le perplessità emerse in comune in seguito alla petizione organizzata dal Movimento 5 Stelle: proprio in base alla legge citata nella petizione, mancano ad oggi i presupposti perché il Sindaco intervenga con un’ordinanza contingibile e urgente.

» leggi tutto su www.riviera24.it