Cronaca

Sagre, Ascom Confcommercio: “Qualità, salute e concorrenza leale prima di tutto”

Sagre, Ascom Confcommercio: “Qualità, salute e concorrenza leale prima di tutto”

Genova. “Qualità, salute e concorrenza leale prima di tutto. Partiamo dalle sagre”. Gianfranco Bianchi, Presidente Confcommercio Liguria sottolinea come obiettivo primario dell’associazione “operare e sensibilizzare le Istituzioni affinché vengano garantite qualità e salubrità dei prodotti e dei servizi e tutela della lealtà della concorrenza in tutti i settori rappresentati”.

“La ristorazione e la gastronomia regionale, uno tra i più importanti elementi di pregio che la nostra terra può esprimere, è fattore di forte identificazione del territorio nonché di attrazione turistica – continua – Per questo motivo abbiamo chiesto fortemente alla Regione Liguria un confronto per arrivare ad affrontare, in maniera organica, anche il problema della proliferazione di sagre e fiere che vengono effettuate senza alcuna regolamentazione”.

“Comprendiamo come, in taluni casi, iniziative di questo tipo possano dare un loro contributo alla valorizzazione di uno specifico prodotto delle singole tradizioni locali, che hanno un loro significato come promozione del territorio e dei prodotti tipici, ma riteniamo tuttavia indispensabile una regolamentazione per porre un freno al dilagarne incontrollato e, spesso, immotivato – Prosegue Alessandro Cavo, Presidente FIPE Liguria – Un conto è organizzare sagre che promuovano i prodotti tipici locali, altra cosa è entrare in competizione con i pubblici esercizi proponendo un intero panorama di iniziative in grado di coprire l’arco dell’anno con piatti che non hanno alcun legame specifico con il singolo territorio in cui vengono proposti, peraltro senza sottostare agli stessi obblighi di bar e ristoranti in materia di sicurezza, HACCP e tutela del consumatore, tematiche nei confronti delle quali proprio l’Ente regionale chiede la massima attenzione”.

» leggi tutto su www.genova24.it