Altre News

Imperia, il Cimap chiede un altro incontro al Presidente Natta sulla gestione dell’acqua

Imperia, il Cimap chiede un altro incontro al Presidente Natta sulla gestione dell’acqua

Imperia. A qualche giorno dal consiglio comunale di Imperia, durante il quale il sindaco Capacci ha ritirato la delibera che prevedeva l’ingresso del Comune nella compagine sociale di Rivieracqua a condizione di un indennizzo milionario per AMAT, a differenza degli altri comuni del territorio che hanno già conferito i propri impianti senza corrispettivo, attendiamo che si svolga all’interno della Conferenza dei Sindaci una chiara e trasparente riflessione sullo stato dei processi di acquisizione, per rafforzare l’avvio della società pubblica consortile Rivieracqua.

Risulta evidente che la partita vada giocata anche sul piano politico ed è fondamentale il ruolo della Provincia, quale Ente di Governo d’Ambito, affinché vigili che i Comuni non si sottraggano agli adempimenti di legge, faciliti i rapporti fra le Istituzioni e sia di stimolo a quei processi oramai non più procrastinabili per portare a compimento una gestione dell’acqua pubblica sottratta alle logiche di mercato e del profitto.

“Per questo motivo, quale Coordinamento imperiese per l’Acqua Pubblica, siamo nuovamente a sollecitare un incontro con il Presidente Natta, che fino ad ora non ha voluto riceverci, per continuare a vigilare sull’esito referendario e sulla coraggiosa scelta delle amministrazioni provinciali che ha portato alla nascita di Rivieracqua.

» leggi tutto su www.riviera24.it