Altre News

Via al restyling del giardino di Villa Grock di Imperia finanziato con fondi europei

Via al restyling del giardino di Villa Grock di Imperia finanziato con fondi europei

Imperia. L’edificio in cui visse il celebre clown svizzero che diede il nome alla villa, negli anni, è diventato meta di turisti provenienti anche dall’estero.  Intorno sorge uno dei giardini più esclusivi della Riviera di Ponente che ora ha bisogno di un importante intervento di restyling che partirà a maggio.

Il geometra Arturo Cipriani, dell’omonimo studio imperiese ha redatto il progetto di sistemazione dei giardini. L’intervento ai nastri di partenza ed è finanziato con fondi europei. Comporteranno un costo complessivo di poco inferiore ai 200 mila euro. Un progetto transfrontaliero Interreg Alcotra “Jardival”, inserito nel circuito di ville e giardini mozzafiato italo-francesi, di cui anche Villa Grock fa parte, grazie alla collaborazione di un gruppo di enti, che comprende l’Agenzia regionale «InLiguria», la Provincia di Imperia, i Comuni di Sanremo e di Costarainera e, per la Francia, il Dipartimento delle Alpi marittime, il Comitè regional du tourisme e i Comuni di Mentone, Cannes e Grasse. L’intervento di sistemazione dovrebbe term–inare entro l’estate. “È un’occasione per dare ulteriore splendore alla villa ma anche il risultato di una proficua azione di soggetti diversi, impegnati a valorizzare il patrimonio culturale del territorio”, dice Fabio Natta, presidente della Provincia di Imperia. A contribuire alla popolarità dell’elegante edificio onegliese, tra l’altro, era stato nei mesi scorsi anche il Fondo per l’Ambiente Italiano (FAI): Villa Grock infatti risultò uno dei “Luoghi del Cuore” piùvotati dell’omonimo concorso lanciato dal FAI.

Dopo il restauro concluso nel 2006, il recupero del giardino, sia dal punto di vista della flora sia per il consolidamento delle strutture, consente di ritrovare l’atmosfera pensata dallo stesso Wettach, del quale si racconta una grande passione per le piante. “E’ un luogo avvolto nel mistero, che sempre ha affascinato i bambini di ogni generazione e tutti coloro che sono passati davanti ai suoi cancelli. Esistono numerose leggende su questa villa, così come sul suo proprietario Charles Adrien Wettach, in arte Grock, considerato il più grande clown di tutti i tempi”, conclude il presidente della Provincia.

» leggi tutto su www.riviera24.it