Cronaca

Gli agrumi protagonisti al Museo del Fiore di Sanremo

Gli agrumi protagonisti al Museo del Fiore di Sanremo

Sanremo. Il 5 settembre approda al Floriseum (Museo del Fiore) di Villa Ormond la settima edizione della Summer school of floriculture. Il corso quest’anno, che si svolgerà a Savona nelle date del 4-6-8 settembre e a richiesta potrà anche essere svolto in lingua francese, ha come tema “Gli agrumi tra ornamento e produzione” ed è organizzato e cofinanziato dal progetto “Mare di Agrumi”, dal comune di Savona e dal Centro di sperimentazione e assistenza agricola di Albenga (CeRSAA – Camera di commercio Riviere di Liguria), con la collaborazione della Soi (Società di ortoflorofrutticoltura).

La Summer school of floriculture – presentata dall’assessore alle Attività produttive del Comune di Sanremo, Barbara Biale, dal direttore del CeRSAA Giovanni Minuto e dal professore di agraria dell’Università di Torino Marco Devecchi – approfondirà alcuni aspetti peculiari del mondo degli agrumi e la loro importanza come strategie di sviluppo locale. Partendo dalla biodiversità del genere Citrus , si percorreranno gli utilizzi più interessanti nel campo fiorovivaistico agroalimtare, cosmetico e farmaceutico, prendendo in considerazione o principali vincoli agronomici e normativi dei settori considerati, nonché le opportunità di valorizzazione degli scarti di lavorazione.

Le lezioni, della durata totale di 40 ore, saranno articolate in 7 sessioni : 1) botanica e biodiversità degli agrumi; 2) multifunzionalità degli agrumi; 3) gli agrumi nel paesaggio e nel giardino; 4) la produzione degli agrumi ad uso ornamentale; 5) difesa e qualità degli agrumi; 6) le strategie di sviluppo locale; 7) le tendenze di mercato e i vincoli normativi. Saranno inoltre organizzate: una visita agli impianti di produzione del Chinotto di Savona e altre bevande con agrumi; una visita ad un laboratorio di estrazione e di lavorazione di prodotti cosmetici; e un living lab svolto dai corsisti con la partecipazione del comitato scientifico e di operatori del settore.

» leggi tutto su www.riviera24.it