Altre News

Ad Aurigo celebrato l’atteso evento della memoria liturgica della Madonna Addolarata

Ad Aurigo celebrato l’atteso evento della memoria liturgica della Madonna Addolarata

Aurigo. Si è svolta ieri ad Aurigo, nell’alta valle Impero, l’evento religioso più sentito, la memoria liturgica della Madonna Addolorata, che ogni anno si festeggia la terza domenica di settembre. Al mattino la messa solenne, celebrata dal vicario generale della Diocesi di Albenga-Imperia monsignor Ivo Raimondo, concelebrata dall’amministratore parrocchiale di Aurigo don Panul Kanema, con il servizio liturgico svolto dai Diaconi Luigi Scognamiglio e Alex Dellerba. La solenne celebrazione liturgica è stata animata dalla corale di Aurigo.

Al pomeriggio i vespri presieduti da don Sandro Decanis, parroco di Pieve di Teco che ha accettato l’invito del Parroco di Aurigo. Anche in questo caso il servizio liturgico è stato svolto dai Diaconi presenti alla Santa Messa del mattino a cui si sono aggiunti il diacono Ivo Ghiglione e Salvatore Quaranta. E’ seguita la tradizionale processione lungo le vie del paese, alla presenza di numerosi fedeli di Aurigo e frazioni, con il sindaco Luigino Dellerba.

Alla suggestiva processione hanno partecipato anche la Banda Città di Alassio, la confraternita maschile di San Giovanni decollato, quella femminile di Santa Caterina d’Alessandria di Aurigo, la confraternita Nostra Signora del Rosario di Oliveto, la confraternita di S. Pietro di Imperia Porto Maurizio, la confraternita Santissima Annunziata di Diano Marina, la confraternita di S. Sebastiano di Imperia, la confraternita Santissima Annunziata di Montegrosso Pian Latte e gli amici del gruppo alpini di Conio, unitamente al delegato Vescovile delle confraternite della diocesi Francesco Martucci. Un attestato di riconoscimento a ciascun rappresentante delle confraternite ospiti convenute è stato consegnato al termine della Liturgia pomeridiana, dal Priore della confraternita maschile di Aurigo, Piero Paolo Ferrari, che ha ringraziato i confratelli e le consorelle per la partecipazione.

» leggi tutto su www.riviera24.it