“Due soggetti pericolosi”, arrestati dalla polizia i tunisini coinvolti nell’aggressione e ferimento di un poliziotto

“Due soggetti pericolosi”, arrestati dalla polizia i tunisini coinvolti nell’aggressione e ferimento di un poliziotto

Sanremo. L’attività di indagine degli agenti del commissariato di Sanremo e della Squadra Mobile di Imperia ha portato all’arresto di due tunisini protagonisti insieme ad un terzo, già arrestato in precedenza, della vicenda legata al ferimento di un agente di polizia.

Il nordafricano infatti, al momento dell’arresto per resistenza a pubblico ufficiale si trovava presso un supermercato a Bussana insieme ad altri due suoi connazionali portati in commissariato per accertamenti. Il tunisino arrestato aveva pure danneggiato un’auto della polizia prendendola dall’interno a calci, rompendo un finestrino ed è stato condannato a 10 mesi di reclusione con scarcerazione immediata e obbligo di firma.

Ma un altro aspetto di questa faccenda, i cui fatti si sono svolti tra il 20 e il 21 agosto è che gli altri due tunisini portati in commissariato per accertamenti, dopo alcune ore si sono resi protagonisti di un’aggressione e rapina nei confronti del titolare di una pizzeria di corso Garibaldi, il quale aveva già ricevuto la visita dei due tunisini la sera di ferragosto venendo aggredito e riportando una lesione al setto nasale.

» leggi tutto su www.riviera24.it