Economia

Trony, è fallimento. Filcams Cgil: “Disastro annunciato, ora tutelare i lavoratori”

Trony, è fallimento. Filcams Cgil: “Disastro annunciato, ora tutelare i lavoratori”

Albenga/Vado Ligure. Il Tribunale di Milano ha decretato il fallimento della società di proprietà dell’imprenditore pugliese Piccinno, radicata con il marchio Trony, in Basilicata, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia e Veneto. La Filcams Cgil aveva dichiarato poco credibile il piano industriale presentato nel 2017, che vedeva la nascita di una nuova società denominata Vertex e che avrebbe dovuto rilanciare, oltre la rete di vendita, anche il mercato dell’online. Purtroppo la conferma è arrivata quando l’imprenditore è stato costretto a chiedere il concordato preventivo in bianco, neanche sei mesi dopo aver annunciato il rilancio.

In queste ultime settimane, i referenti aziendali hanno continuato a tranquillizzare le lavoratrici ed i lavoratori sul futuro, ma, probabilmente, neanche il tribunale ha creduto alle prospettive di DPS ed il concordato con continuazione di attività non è stato concesso.

Venerdì sera è arrivata la doccia fredda e 500 persone perderanno il lavoro: l’ultima speranza è che ci sia il tanto atteso intervento di terzi che acquisiscano la rete vendita. Nel savonese perderanno il posto di lavoro una trentina di addetti tra gli spazi commerciali di Vado Ligure e Albenga, nonostante le proteste delle ultime settimane non senza pesanti polemiche tra azienda e lavoratori.

» leggi tutto su www.ivg.it