Altre News

Autostrada A26 vietata ai trasporti eccezionali: black out per porto, autotrasporto e aziende

Autostrada A26 vietata ai trasporti eccezionali: black out per porto, autotrasporto e aziende

Liguria. La direzione primo tronco di Autostrade ha deciso di vietare, da ieri – ma una circolare informale era arrivata già il 3 luglio scorso – il transito dei trasporti eccezionali su alcuni tratti della autostrada A26, praticamente l’unica autostrada percorribile per i mezzi superiori alle 44 tonnellate complessive. Molte le categorie penalizzate da questa decisione, motivata genericamente con la necessità di lavori di manutenzione su alcuni viadotti: gli autotrasportatori, i clienti degli autotrasportatori – molte aziende produttrici di tutto il Nord Ovest – e gli operatori del porto di Genova.

Il divieto è scattato con decisione unilaterale nonostante fosse in atto un tavolo tra Autostrade, la prefettura di Alessandria e le associazioni di categoria dell’autotrasporto. Quello che viene richiesto è che Aspi preveda un percorso alternativo, come dovrebbe fare obbligatoriamente in base al contratto di concessione e, inoltre, che fornisca indicazioni precise sulla durata della chiusura.

Dove. Le chiusure sono infatti a tempo indeterminato e riguardano un tratto della A26 tra Masone e Ovada e sempre della A26 tra Alessandria Sud e l’allacciamento con la A7. Inoltre anche un tratto di A10, tra Celle e l’allacciamento con la A6. Solo per il tratto della A26 fra Ovada e Masone in direzione sud è prevista una deroga di 4 ore nella notte fra sabato e domenica.

» leggi tutto su www.ivg.it