Altre News

Il lato oscuro delle fiabe: un lieto fine in realtà raro

Il lato oscuro delle fiabe: un lieto fine in realtà raro

“C’era una volta una principessa che venne salvata da un principe”. “E vissero felici e contenti”. Con queste parole le nostre orecchie di bambini venivano accarezzate e accompagnate verso il sonno la sera, o intrattenute davanti ad un colorato e romantico cartone animato il cui finale non poteva che rasserenarci e farci sognare. Questo è avvenuto alla maggior parte dei bambini cresciuti negli ultimi ottant’anni.

Quello che non molti sanno è che tante delle più famose fiabe che ci sono state raccontate traggono spunto da storie narrate da centinaia di anni, che non finiscono proprio così bene, anzi: hanno una genesi oscura, da fare concorrenza ai più raccapriccianti film horror. Omicidi, suicidi, stupri, cannibalismo, tortura e altri eventi da cronaca nera, erano i finali originali delle storie che tanto ci hanno entusiasmato.

Compito della Disney è stato quello rivedere le storie di alcune delle fiabe poi diventati capolavori del cinema mondiale perché, se avessero mantenuto la trama originale, gli spettatori più piccoli ne sarebbero usciti letteralmente traumatizzati. Alcuni di coloro che conoscono le storie originali, però, pensano invece che la nota multinazionale statunitense, così facendo, abbia “svuotato queste storie della loro essenza”.
Ecco alcuni esempi, a voi il giudizio.

» leggi tutto su www.ivg.it