Liguria24 - Liguria Notizie in tempo reale, news in Liguria: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In cattedrale a Savona la veglia di apertura dell’anno pastorale

Savona. L’esortazione a vedere la chiesa come “zolla del Regno”, radunata dall’Eucaristia, e non come una sorta di Ong che produce servizi religiosi. Il richiamo a camminare nello stile del Sinodo e ad aiutarsi “insieme a trovare il coraggio di cambiare tutto quanto va cambiato” nella diocesi. Il richiamo ad essere missionari negli ambienti di vita. L’invito all’ordinazione presbiterale di Gabriele Semeraro. La preghiera finale per la pace nel nord est della Siria. Sono i principali spunti dell’omelia che il vescovo di Savona-Noli Calogero Marino ha tenuto ieri sera in una gremita cattedrale di Nostra Signora dell’Assunta durante la veglia che ha segnato l’inizio dell’anno pastorale.

Le condizioni meteo avverse non hanno scoraggiato tanti a partecipare alla veglia, preparata dai componenti della segreteria del Sinodo. Questi hanno inframmezzato la preghiera con “siparietti” recitati che hanno introdotto in modo scherzoso ai contenuti del sinodo diocesano. I canti sono stati invece animati da chitarristi e coristi della pastorale giovanile e di alcune parrocchie. Presenti infatti numerose comunità da Finale a Cogoleto e realtà che compongono la chiesa diocesana: riconoscibili gli scout in divisa e i confratelli in cappa. Hanno affiancato il Vescovo sul presbiterio il rettore della Cattedrale don Silvio Delbuono e il vicario foraneo di Savona don Germano Grazzini. Tra i testi della veglia una preghiera ispirata alla giornata missionaria mondiale e uno scritto del monaco Enzo Bianchi.

... » Leggi tutto

Più informazioni su