Liguria24 - Liguria Notizie in tempo reale, news in Liguria: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I genovesi tornano sui bus, da Amt correzioni “a vista” ma su alcuni mezzi il distanziamento è teoria

Genova. Sono passate oltre tre settimane dalla fine del lockdown e dall’inizio della fase 2 e gli spostamenti dei cittadini sono aumentati e si sono assestati attorno a un 25% in meno rispetto a quelli prima dell’emergenza Covid. Una percentuale che tiene conto soprattutto dei “viaggi” privati ma che si riflette anche sul ritorno dei genovesi sui mezzi di trasporto pubblico. E si vede. Specialmente su alcune linee, specialmente in alcuni orari, l’incremento nel numero di passeggeri rischia di essere superiore al servizio offerto e ai mezzi in circolazione, soprattutto se si devono – e si devono – mantenere le distanze di sicurezza previste. La capienza dovrebbe essere, in teoria, non superiore al 50%.

Linee tra il centro e il ponente, linee verso la Valpolcevera, linee collinari. Non solo agli orari di punta – mattino e tardo pomeriggio – ma anche alla sera e nella tarda mattinata non è raro vedere mezzi dove la distanza consigliata non è rispettata. Pubblichiamo alcune immagini inviate da alcuni lettori. Sono relative a un 9 in servizio alla sera e a un 8 in servizio poco prima di mezzogiorno. In nessuno dei due casi, raccontano i due cittadini, è stato invitato qualcuno a scendere né l’autobus ha fermato il servizio per aspettare un’altra vettura, come capita a volte per ovviare al problema. Le mascherine, comunque, erano indossate da tutti come da ordinanza.

... » Leggi tutto

Più informazioni su