Liguria24 - Liguria Notizie in tempo reale, news in Liguria: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La crisi dei pubblici esercizi nel savonese, Fipe-Confcommercio: “Sostegno per mantenere i posti di lavoro”

Savona. Sono ancora troppo pochi gli italiani tornati al bar per fare colazione, o al ristorante per un pranzo o una cena. E’ quanto emerge dall’indagine condotta dal Centro Studi di Fipe-Confcommercio per analizzare le cause del drastico calo di consumi che ha colpito in maniera drammatica il comparto dei pubblici esercizi. I numeri, purtroppo, sono molto chiari: il 72% non ha ancora mai fatto colazione al bar, il 67,9% un pranzo fuori casa e il 69,4% una cena. Peggio va solo per il dopocena ma è noto che questa sia un’occasione di consumo che riguarda principalmente la fascia giovanile della popolazione.

“Le imprese – afferma Pasquale Tripodoro, presidente della Federazione Pubblici Esercizi di Savona – stanno subendo pesanti cali di fatturato ed un aumento delle spese per mantenere con i giusti standard di sicurezza nei propri locali, igienizzando e sanificando. Circa un 30 per cento non ha ancora ripreso perché con l’apertura e gli incassi risicati, non si riesce a far fronte alle spese. Una situazione difficile anche per i posti di lavoro che il comparto riesce ad assicurare sia in maniera diretta che indiretta attraverso fornitori ed altre attività collaterali. Il settore dei pubblici esercizi in provincia di Savona, nel suo complesso, rappresenta circa il 70% delle imprese turistiche e assume un ruolo di primo piano, il suo tracollo rappresenterebbe un notevole danno per tutta l’economia provinciale”.

... » Leggi tutto

Più informazioni su