Cronaca

“Mia figlia rapita e portata in Ecuador dalla madre, pm e Stato immobili”: la protesta a De Ferrari

“Mia figlia rapita e portata in Ecuador dalla madre, pm e Stato immobili”: la protesta a De Ferrari

mogranzini

Genova. Da febbraio 2021 non vede più sua figlia Isabella, portata in Ecuador dalla madre nonostante un affidamento congiunto. È la storia di Roberto Mogranzini, maestro di scacchi perugino che oggi ha deciso di protestare insieme ai suoi avvocati in piazza De Ferrari, sotto il palazzo della Regione, per riaccendere i riflettori su un’odissea iniziata quasi due anni fa.

“Le ho tentate tutte – racconta Mogranzini -. Ci sono più procedimenti in corso, sia al tribunale dei minori sia al tribunale penale. Due mesi fa ho emesso una denuncia per sequestro di persona, denuncia per cui ancora non è stato nemmeno aperto un fascicolo nonostante i carabinieri l’abbiano inviata al tribunale dopo 3 giorni. I procedimenti in Italia non vanno avanti, in Ecuador non partono. Nessuno fa niente, lo Stato è completamente immobile. L’unica cosa che sanno dire è che hanno fatto tutto il possibile, ma io non parlo con mia figlia neanche per via telefonica”.

» leggi tutto su www.genova24.it