Economia

Smart tourism, il bilancio di un lavoro durato due anni e mezzo

Smart tourism, il bilancio di un lavoro durato due anni e mezzo

Smart tourism

Sono giunte a conclusione le attività per il progetto Smart Tourism del Programma Interreg Italia – Francia Marittimo di cui l’Azienda Speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria è stata capofila in partenariato con la Chambre de Commerce et d’Industrie du Var e la Global Management Service srl.
Smart Tourism fa parte del Programma Interreg IT-FR Marittimo, finanziato nell’ambito del 4° avviso 2014/2020, un Programma di cooperazione transfrontaliera istituito dall’Europa per contribuire a lungo termine a rendere l’area di cooperazione uno spazio competitivo, sostenibile e inclusivo nel panorama europeo e mediterraneo. Il progetto si è rivolto alle MPMI del settore turistico della Liguria, Toscana Costiera e Var/Alpi Marittime e del resto dell’area di cooperazione del Programma Interreg IT- FR Maritime, per sfruttare al meglio il potenziale del loro ecosistema turistico: fornendo l’accesso ai servizi necessari per la loro trasformazione digitale; sostenendo lo sviluppo di reti di imprese sviluppando un mercato di fornitori qualificati nei processi di innovazione e digitalizzazione. Le imprese turistiche sono state supportate nel loro percorso di potenziamento digitale attraverso un percorso partecipato tra le stesse e i fornitori di servizi specialistici al fine di indurre una maggiore consapevolezza della trasformazione in atto e la conoscenza delle strategie e degli strumenti utili all’accrescimento della competitività nel settore turistico.

La durata del progetto è stata di 30 mesi, dal giugno 2020 al novembre 2022, con un budget complessivo di 517.500,00 euro di cui FESR 439.875,07 (85%) e il 50% del budget destinato a servizi di consulenza specialistica 4.0 alle imprese turistiche (oltre 258.750 euro).
Definiti i criteri di selezione dei candidati, imprese turistiche e fornitori, sono stati pubblicati due avvisi: un primo avviso ha selezionato 60 esperti che sono stati profilati nel Catalogo transfrontaliero dei Servizi Qualificati; un secondo avviso ha selezionato 103 imprese turistiche (30 liguri, 38 toscane e 35 francesi) che hanno ricevuto un servizio di Assessment 4.0 con relativa Roadmap digitale. Preventivamente, per comprendere il livello di maturità digitale di ogni impresa candidata il partenariato ha definito e condiviso i contenuti del questionario di Assessment e del Report di Roadmap digitale 4.0.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com