Politica

Autobotti di Gnl nel golfo, Peracchini: “L’opposizione fa speculazione politica”. Vaira: “Il Comune ha portato avanti la pratica in gran segreto”

Autobotti di Gnl nel golfo, Peracchini: “L’opposizione fa speculazione politica”. Vaira: “Il Comune ha portato avanti la pratica in gran segreto”

Pierluigi Peracchini

“Strumentalizzare a proprio uso e consumo, e con due anni di ritardo appartiene a un’epoca ormai tramontata, quella della sinistra spezzina. Nel silenzio e nell’indifferenza più totale dell’opposizione, è già da due anni che come sindaco e come presidente della Provincia ho scritto, nero su bianco, per vie ufficiali e via mezzo stampa, le mie forti perplessità formalizzate in un parere negativo con osservazioni tecniche sul progetto di trasporto di camion carichi di Gln dallo stabilimento Gnl Italia di Panigaglia, sito all’interno del porto spezzino, e in particolare sulla questione di far attraccare chiatte con un carico di autobotti alla Calata Malaspina”. Lo afferma il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini in una nota stampa alla quale affida la risposta alle parole dell’opposizione consiliare.
“Da quando i progetti di Gnl Italia del gruppo Snam sono stati trasmessi a tutti gli enti competenti e pubblicati per le necessarie valutazioni la posizione dell’Amministrazione comunale è stata sempre inequivocabile. E tutto questo ben prima del documento congiunto approvato dal Consiglio comunale che ha espresso quasi all’unanimità il parere negativo a quel progetto e che ha confermato la bontà della nostra scelta. Inoltre, come presidente della Provincia, ho fatto attivare un mese fa il rinnovo dell’Aia, autorizzazione impatto ambientale, proprio per rinegoziare l’abbattimento delle emissioni ed eventuali misure compensative. Su questi atti e sulla continuità dell’azione dell’amministrazione comunale, e non solo, si basa ogni concreta possibilità di confronto. Tutto il resto è una mera speculazione politica di chi ha atteso la definizione e conclusone della pratica, anche in sede ministeriale, per sollevare successivamente un dibattito che, a quanto pare, non interessava e non interessa i referenti politici nazionali del centrosinistra che nell’ultimo governo hanno operato a favore di questo programma di trasporto del Gnl attraverso il golfo. Nel falso e comodo beneplacito silenzio della sinistra spezzina”.

Immediata la replica del consigliere comunale Franco Vaira, del gruppo misto di minoranza: “Il sindaco attacca l’opposizione e le scelte del governo precedente, ma su dieci consiglieri di minoranza sette sono nuovi e siamo soliti farci carico dei problemi locali, piuttosto che delle scelte di altri a livello romano. Non c’è negligenza che possa essere addossata alle opposizioni, piuttosto il Comune doveva fare in questi anni tutto quello che poteva normativamente e politicamente. Non si possono prendere solo gli onori e non assumersi gli oneri di esser sindaco. Peracchini avrebbe semmai dovuto coinvolgere le opposizioni, ma il vero problema è che tutti gli atti su questa partita sono stati portati avanti in segreto. Chi poteva sollevare il tema, non essendone a conoscenza? Il sindaco è decisamente in malafede oppure, se è in buona fede, ha tutto il tempo di recuperare difendendo sino in fondo la posizione del Consiglio comunale spezzino. Speriamo”.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com