Processo Morandi, via all’esame dei periti: “A causare il crollo l’inadeguatezza dei controlli sulla corrosione”

Processo Morandi, via all’esame dei periti: “A causare il crollo l’inadeguatezza dei controlli sulla corrosione”

giovanni castellucci ponte morandi

Genova. E’ stata la presenza dell’ex numero uno di Autostrade Giovanni Castellucci, che ha partecipato per la prima a un’udienza che lo vede tra i principali imputati, insieme ad altre 57 persone, del crollo del viadotto costato la vita a 43 persone, la vera ‘notizia’ della lunga udienza di oggi sotto la tecnostruttura di palazzo di Giustizia a Genova. Castellucci, che ha detto – tramite un comunicato ufficiale – di voler dare il suo contributo “all’accertamento della verità”, non ha voluto rilasciare altre dichiarazioni alla stampa, visto fra l’altro che nella scorsa udienza il suo avvocato aveva denunciato “il processo mediatico che si sta svolgendo fuori dall’aula” dopo la diffusione della maxi memoria dei pm, che oggi è stata ammessa dal tribunale.

Per il resto la giornata è stata caratterizzata interamente dell’esame da parte del pubblico ministero Walter Cotugno del professor Massimo Losa, che con i colleghi Giampaolo Rosati e Renzo Valentini hanno scritto la perizia sulle cause del crollo depositata al gip Paola Faggioni.

» leggi tutto su www.genova24.it