Portofino. Gli amici del monte: “Impugneremo il decreto nelle sedi opportune”

Dagli Amici Monte Portofino

Il “via libera” del ministero al Parco Nazionale di Portofino ridotto ai minimi termini (ovvero al “parchetto” dei confini originari di Portofino, Santa Margherita, Camogli e dell’area marina protetta), con l’accoglimento della proposta avanzata da Regione Liguria, è il contrario di quanto lo stesso ministro Gilberto Pichetto Fratin aveva indicato non solo nel corso di un cordiale colloquio con i rappresentanti dell’Associazione Internazionale “Amici del Monte di Portofino”, ma anche di ciò che dichiarò non più di due mesi fa in risposta ad una interrogazione di un senatore della Lega.

Il ministro Pichetto Fratin, infatti, ha preferito adottare una “scelta politica” che smentisce sé stesso e i suoi “desiderata” e non tiene in alcuna considerazioni le motivazioni tecniche dell’Ispra (quindi del suo stesso Ministero), quelle avanzate dalle varie associazioni e le istanze di entrare nel “parco nazionale” avanzate da 4/5 Comuni (Rapallo, Coreglia Ligure, Zoagli, Chiavari e Leivi).

» leggi tutto su www.levantenews.it