Nave Palinuro presenta “La settimana velica internazionale”

Nave Palinuro presenta “La settimana velica internazionale”

Nave Palinuro

Nell’ambito della storica regata velica Barcolana giunta alla 55^ edizione, a bordo della nave scuola Palinuro, ormeggiata presso il Molo IV di Trieste, sono stati presentati i risultati dell’edizione 2023 della “Settimana Velica Internazionale Accademia navale – Città di Livorno” (SVI) e le anticipazioni della prossima edizione, in programma dal 19 al 28 Aprile 2024. A dare il benvenuto agli ospiti sono stati il comandante delle scuole della Marina Militare, l’ammiraglio di squadra Antonio Natale e il rappresentante del comitato dei Circoli velici livornesi e Presidente dello Yacht Club Livorno, professor Gian Luca Conti. Presenti per l’occasione anche il vicepresidente di “Barcolana” dottor Alessandro Mulas, il presidente della Federazione Italiana Vela (FIV) dottor Francesco Ettorre, oltre a numerosi rappresentanti delle istituzioni e del mondo della vela.

Il capitano di vascello Gian Carlo Fabiano ha presentato l’edizione della SVI 2023, la quale ha visto la partecipazione di 589 regatanti e 280 imbarcazioni, su 12 diverse classi di regata (i.r.c./o.r.c., tridente 16, flying junior, flying dutchman, j24, wing foil, optimist, ilca, vele d’epoca, hansa 303, martin 16, 2.4 mr). I risultati ottenuti sono la testimonianza di una stretta sinergia tra l’Accademia navale di Livorno, il Comitato dei circoli velici livornesi che rappresenta i 10 club della costa e il Comune di Livorno. “Per l’Accademia navale, la settimana velica internazionale rappresenta una pietra miliare nel percorso formativo degli allievi. La vela sviluppa lo spirito dell’equipaggio e la capacità di fare squadra, elementi imprescindibili per un ufficiale di Marina Militare a bordo delle unità navali operative. La vela consente, infatti, di imparare a gestire la stanchezza fisica e mentale, il rispetto reciproco, ma soprattutto perché è l’unico modo per conoscere il mare per stabilire un contatto diretto con esso. Un’esperienza decisiva nella definizione delle qualità di carattere e dello spirito dell’ufficiale di Marina Militare”, ha dichiarato il capitano di vascello Fabiano.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com