Cronaca

Sospetto pusher fermato in monopattino: addosso aveva 10 grammi di coca, a casa ne aveva un altro etto

Sospetto pusher fermato in monopattino: addosso aveva 10 grammi di coca, a casa ne aveva un altro etto

Polizia di Stato

Il suo volto era già noto ai poliziotti della Squadra Volante che erano di pattuglia in quel momento e così è stato fermato per un controllo, finendo nuovamente nei guai con le manette ai polsi. I fatti risalgono a ieri sera, quando un trentenne di origine nigeriana che si stava spostando a bordo di un monopattino elettrico in una zona della periferia cittadina.
Il giovane alla vista degli agenti ha subito tentato di nascondere in bocca delle bustine di cellophane sospette, lanciandone anche una tra le aiuole. E quando gli agenti hanno recuperato l’involucro è risultato chiaro che fosse cocaina, per un peso di 0,60 grammi.
Il nervosismo mostrato dal trentenne spingeva gli agenti a estendere il controllo alla sua abitazione dove veniva rinvenuta altra cocaina per una peso accertato di circa 105 grammi, nonché un bilancino di precisione utile per il confezionamento delle dosi.
Nel corso della perquisizione personale in Questura sono saltati fuori 16 involucri di cocaina per un peso complessivo di circa 9 grammi.
Il trentenne è stato tratto così in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e condotto questa mattina in udienza dinnanzi all’autorità giudiziaria, che convalidava l’arresto del cittadino straniero condannandolo alla custodia cautelare in carcere.

L’articolo Intelligenza artificiale e antropologia, presentato al BookPride di Genova il nuovo saggio di Filippo Lubrano. Domenica la presentazione a Taiwan proviene da Città della Spezia.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com