Rapallo: maltempo gennaio, interventi di messa in sicurezza del territorio

Rapallo: maltempo gennaio, interventi di messa in sicurezza del territorio

Generico febbraio 2024

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo

A seguito degli eventi meteorologici avvenuti nel mese di gennaio 2024, si sono verificate diverse situazioni che possono determinare problematiche di sicurezza a vario titolo; per tale motivo il
Comune di Rapallo ha ritenuto necessario prevedere una molteplicità di interventi atti all’eliminazione di tutte quelle situazioni individuate che, se non risolte in tempi brevissimi, possono causare danni maggiori a cose e persone.
Nella aree oggetto di intervento, individuabili su varie zone del territorio comunale, sono previste le seguenti tipologie di intervento:
– messa in sicurezza di viabilità mediante rimozione materiale terroso e lapideo franato sulla carreggiata e pulizia cunette;
– potature ed abbattimenti alberature presenti a margine delle strade a potenziale rischio caduta;
– rimozione materiale vario ostruente fossati e canali, sia a cielo aperto che tombinati sottostrada;
– regimazione acque mediante pulizia materiale accumulato sulla foce dei torrenti;
Nello specifico le aree interessate sono:
Via San Quirico
Via Avenaggi,ripristino della regimazione acqua alla foce del rio Carcara e rimozione del materiale depositato lungo la strada, già in corso,  e in collaborazione con i concessionari demaniali.
Via Canale,
Via Sotto la Croce,
Sant’Andrea di Foggia,
Salita al Pellegrino,
San Bartolomeo.
“Le azioni di messa in sicurezza del territorio, rese necessarie anche dal forte cambiamento climatico degli ultimi decenni , sono di vitale importanza per la tutela di cose e persone. Alcuni eventi rimangono tuttavia imprevedibili ma l’azione preventiva e di pronto ripristino risulta fondamentale” – dichiara l’assessore Filippo Lasinio, che aggiunge – “ Ringrazio i concessionari demaniali della zona di Via Avenaggi alla foce del rio Carcara, che hanno collaborato e contribuito  fattivamente al riallineamento del lido.”

» leggi tutto su www.levantenews.it