Un sottomarino per il Museo Tecnico Navale: sarà esposto “a secco”

Un sottomarino per il Museo Tecnico Navale: sarà esposto “a secco”

Il sottomarino Prini (ph Marina Militare)

Insieme al bando di assegnazione per la gestione del Museo Tecnico Navale si rilancia l’ipotesi di avere anche alla Spezia un sottomarino-museo. La città in cui il primo sommergibile italiano è stato costruito, il famoso Delfino varato nel  lontano 1892 in arsenale, accarezza nuovamente il progetto di seguire Milano, Genova e Venezia. Lo ha confermato l’ammiraglio Pierpaolo Ribuffo lasciando la carica di comandante marittimo Nord.

“Vogliamo non soltanto rilanciare il Museo Tecnico Navale con l’appalto lanciato da Difesa Servizi, ma vorremmo offrire spazi maggiori al museo – ha spiegato a margine della cerimonia di passaggio di consegne -. Certamente abbiamo in animo di assegnare un sommergibile, non appena disponibile, perché riteniamo che la Spezia lo meriti. Vorremmo esporlo in maniera innovativa: ipotizziamo di metterlo a secco e di renderlo fruibile anche da persone con difficoltà di accessibilità”.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com