Cronaca

Corruzione, Spinelli e la solitudine confidata al figlio che risponde: “Non hai amici perché hai sempre fatto cose per opportunismo”

Corruzione, Spinelli e la solitudine confidata al figlio che risponde: “Non hai amici perché hai sempre fatto cose per opportunismo”

spinelli

Genova.  Eh ma sono solo stelin, se non ho qualche amica o qualche ami… “. Dopo la rottura dell’ultima relazione con una giovanissima donna, l’imprenditore Aldo Spinelli si sfoga in una telefonata con il figlio Roberto. Si sente solo e cerca un po’ di conforto. Roberto però gli risponde con pragmatismo: “Però papa, scusa, tu la tua vita l’hai impostata così, cioè tu non hai mai creato delle amicizie vere e solide, tu hai sempre fatto cose per opportunismo, mi viene bene X (ndr) perché mi porta a Montecarlo, poi mi viene bene Y (Ndr…) perché mi porta a Montecarlo, poi mi viene bene quell’altro perché…Cioè non hai costruito dei rapporti, li hai sempre, hai sempre vissuto…mm…mettendo te al centro di tutto, ok?…Hai sempre guardato, hai sempre ragionato da un punto di vista della, della dell’opportunità no?…

Il quadro che esce dell’84enne Aldo Spinelli dalle migliaia di pagine che costituiscono le carte dell’inchiesta sulla corruzione è quello di un uomo frenetico nel lavoro e negli affari, nel chiedere e fare pressioni per ottenere le aree che per lui sono indispensabili (“non sappiamo più dove scaricare”, “c’ho le navi ferme”), di un uomo che si circonda di lusso e che quel lusso lo condivide con gli amici,  che “paga tutti” i partiti da destra a sinistra, che gioca forte al casinò e che si circonda di donne. Anche se poi racconta di sentirsi solo.

» leggi tutto su www.genova24.it