Cronaca

Corruzione, Arturo Angelo Testa in tribunale per l’interrogatorio: “Niente favori né promesse, mai fatto nulla”

Corruzione, Arturo Angelo Testa in tribunale per l’interrogatorio: “Niente favori né promesse, mai fatto nulla”

arturo angelo testa stefano vivi

Genova. Ha negato “ogni addebito”, Arturo Angelo Testa, che insieme al gemello Italo Mario è indagato per corruzione elettorale aggravata dall’aver agevolato il clan Cammarata nell’ambito dell’inchiesta sulla maxi corruzione in Liguria.

Testa è arrivato in tribunale martedì mattina per l’interrogatorio di garanzia davanti alla gip Paola Faggioni, accompagnato dagli avvocati Celeste Pallini e Stefano Vivi. All’uscita non si è negato ai cronisti e ha anche risposto ad alcune domande incalzanti, sempre affiancato dall’avvocato Vivi.

» leggi tutto su www.genova24.it