Cronaca

Nuova diga: dopo le carte della procura Cittadini Sostenibili chiedono lo stop al progetto

Nuova diga: dopo le carte della procura Cittadini Sostenibili chiedono lo stop al progetto

primo cassone diga lavori

“In seguito all’apertura dell’indagine della procura di Genova per presunte pratiche di corruzione e all’arresto dell’ex Presidente dell’Autorità Portuale di Genova e Commissario Straordinario per la diga foranea di Genova, Paolo Emilio Signorini, in carica fino all’estate del 2023, MIRA desidera esprimere nuovamente la profonda preoccupazione riguardo al progetto della Diga Foranea di Genova e ne chiede la sospensione immediata in attesa di una rivalutazione completa alla luce delle risultanze delle indagini in corso”

Cosi in un lungo comunicato stampa, arriva il commento dell’associazione Cittadini sostenibili, in merito al progetto della nuova diga di Genova, finito nelle carte della procura nell’ambito della maxi inchiesta sulla corruzione.

» leggi tutto su www.genova24.it