Cronaca

Voto di scambio e corruzione, nella maxi inchiesta spunta l’ombra di una talpa: aperto un fascicolo

Voto di scambio e corruzione, nella maxi inchiesta spunta l’ombra di una talpa: aperto un fascicolo

arturo angelo testa

Genova. Le ramificazioni della maxi inchiesta sulla corruzione in Liguria, che ha di fatto “decapitato” la Regione con l’arresto del presidente Giovanni Toti, attualmente ai domiciliari, continuano ad allungarsi.

Nell’ambito della stessa inchiesta, infatti, la procura ha aperto un fascicolo a carico di ignoti ipotizzando il reato di rivelazione di segreto d’ufficio alla luce di quanto emerso da alcune intercettazioni ambientali di conversazioni che coinvolgono i fratelli Arturo Angelo Testa e Italo Maurizio Testa, indagati per corruzione elettorale aggravata dall’avere agevolato Cosa Nostra.

» leggi tutto su www.genova24.it