Vezzano: “Sp16, dalla Provincia ancora nessuna notizia su tempi riapertura”. E da Calice: “Sp8, Giampedrone e Mazzi battano un colpo”

Vezzano: “Sp16, dalla Provincia ancora nessuna notizia su tempi riapertura”. E da Calice: “Sp8, Giampedrone e Mazzi battano un colpo”

Frana Calice al Cornoviglio

L’amministrazione comunale di Vezzano Ligure interviene sulla situazione della Strada provinciale 16, ad ora chiusa per una frana occorsa a inizio maggio nei pressi dell’intersezione con Via del Monte.”Informiamo la cittadinanza che, nonostante i nostri continui solleciti all’amministrazione provinciale per un intervento immediato finalizzato al ripristino della viabilità lungo la Strada provinciale n.16 – si legge nella nota dell’amministrazione Bertoni -, non abbiamo ancora notizie certe sulle tempistiche di riapertura. Questa situazione ci costringe a interdire, temporaneamente, il traffico ai non residenti della strada di Via Stazione per motivi di sicurezza stradale fino alla data di riapertura della Strada provinciale. Continueremo a sollecitare i tecnici della Provincia della Spezia per un celere ripristino della viabilità”.
Nei giorni scorsi, in un comunicato sugli interventi urgenti di messa in sicurezza delle strade provinciali segnate da situazioni emergenziali, la Provincia della Spezia aveva individuato cinque interventi “che richiedono complessivamente una copertura di oltre due milioni di euro, disponibilità che ad oggi non possono essere reperite nel bilancio dell’ente”, si leggeva. Tra questi l’intervento appunto sulla Sp16, ma la priorità, si leggeva, è stata assegnata a interventi lungo Sp8 direzione Calice, Sp 20 zona Madrignano e Sp30 a Vernazza.
E in merito alla Provinciale 8, che per la frana occorsa a inizio mese oltre la località Ferdana, è anch’essa chiusa, interviene oggi Alessandra Cacciavillani, consigliera uscente di opposizione a Calice al Cornoviglio e candidata consigliera a sostegno di Roberto Sensoni, in corsa per la carica di sindaco sostenuto dalle forze di centrodestra, in vista delle imminenti comunali calicesi. “Siamo già al limite. Non possiamo permetterci – scrive la consigliera, esponente di Fratelli d’Italia – di lasciare il capoluogo senza un progetto definito e l’avvio immediato dei lavori per ripristinare la viabilità della Provinciale. Attualmente, più di 350 persone sono praticamente isolate, con la mancanza di trasporto pubblico che impedisce ai bambini di frequentare la scuola e alle attività commerciali di servire i propri clienti abituali e turistici. Inoltre, coloro che lavorano devono affrontare percorsi alternativi con un aumento significativo dei costi del carburante”. Conclude Cacciavillani: “I finanziamenti sono disponibili. È necessario attivare immediatamente le procedure per i lavori e ripristinare le strade fondamentali per il collegamento di Calice. Comprendiamo le difficoltà dell’amministrazione regionale in questo momento, ma Calice non può essere trattato alla stregua di un paese di serie C. Gli abitanti hanno il diritto sacrosanto di una vita normale. Qui non si è visto ancora nessuno. Mi auguro che l’assessore regionale Giacomo Giampedrone e il delegato provinciale alla Viabilità Rita Mazzi battano un colpo”.

L’articolo Innovazione e Comfort nel Tuo Bagno: Come Scegliere la Colonna Doccia Ideale proviene da Città della Spezia.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com