Cronaca

Chef Rubio massacrato di botte sotto casa, la solidarietà dei portuali genovesi: “Chi tocca uno tocca tutti”

Chef Rubio massacrato di botte sotto casa, la solidarietà dei portuali genovesi: “Chi tocca uno tocca tutti”

Generico maggio 2024

Genova. Un presidio di protesta organizzato in pochi minuti per portare solidarietà al “fratello e compagno” Chef Rubio, selvaggiamente massacrato di botte sotto casa e rispondere “subito contro quello che oggi rappresenta lo stato fascista e sionista di Israele. Perché se pensano di farci paura sì sbagliano di grosso. Chi tocca uno tocca tutti!”.

A dirlo il Calp di Genova (Collettivo autonomo lavoratori portuali) che in una nota stampa diffusa sui social chiama alla mobilitazione contro l’aggressione subita ieri sera da Gabriele Rubini, conosciuto da tutti come Chef Rubio, e notoriamente schierato in supporto al popolo palestinese contro il massacro in atto a Gaza. E’ stato lo stesso Rubio a pubblicare sui social foto e video del suo volto tumefatto e sanguinante, affermando che a ridurlo in quel modo sarebbe stata una gang di “sionisti”. Il presidio organizzato a Genova si terrà alle 16.30 presso il Cap di via Albertazzi.

» leggi tutto su www.genova24.it