Cronaca

Corruzione in Liguria, tre ore di interrogatorio per Signorini: “Comportamenti inappropriati, ma nessuna corruzione”

Corruzione in Liguria, tre ore di interrogatorio per Signorini: “Comportamenti inappropriati, ma nessuna corruzione”

signorini tribunale interrogatorio

Liguria. È durato circa tre ore l’interrogatorio di Paolo Emilio Signorini, arrestato e in carcere nell’ambito della maxi inchiesta sulla corruzione in Liguria, davanti ai pm. Per lui una decina di domande e, di fatto, un’ora di risposte in totale, prima di essere nuovamente trasferito in carcere.

Non era previsto che fosse un interrogatorio molto lungo, gli addebiti sono relativamente pochi – ha detto all’uscita dal tribunale l’avvocato Enrico Scopesi, riferendosi ai rapporti con Aldo Spinelli – Ha chiarito la frequentazione con quello che ha sempre ritenuto e ritiene un amico. Riconosce tanto più evidentemente oggi, con il senno di poi, che fossero comportamenti non così appropriati, detto questo ha ribadito che tutto l’operato è nell’interesse del porto e degli operatori, è stato molto fermo. Le contestazioni sono di due o tre pratiche, ha risposto alle domande e spontaneamente chiarito alcuni aspetti, come quelli sulla correttezza delle pratiche amministrative”.

» leggi tutto su www.ivg.it