Cronaca

La riforma degli autovelox diventa legge: ecco tutte le novità. Ancora da sciogliere il nodo delle omologazioni degli apparecchi

La riforma degli autovelox diventa legge: ecco tutte le novità. Ancora da sciogliere il nodo delle omologazioni degli apparecchi

box autovelox

Liguria. E’ ora legge la nuova regolamentazione degli autovelox voluta dall’attuale ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini: nelle prossime ore sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale diventando quindi vigente. Il testo prevede una serie di norme pensate per mettere fine “alla giungla delle migliaia di autovelox selvaggi in tutta Italia” ma al contempo elude di risolvere la spinosissima questione dell’omologazione della strumentazione, lasciando da questo lato ancora spazio all’incertezza.

Ma cosa cambia? La regola principale del decreto è che i radar per sanzionare la velocità non potranno più operare in contesto urbano sotto i limiti del 50 chilometri all’ora. Ma non solo. La nuova legge prevede che i velox debbano essere collocati in base alle necessità di controllo in situazioni di rischio comprovato. La scelta delle strade sui quali collocare i dispositivi andrà individuata con provvedimento del prefetto: saranno selezionate in base a un elevato livello di incidentalità, documentata impossibilità o difficoltà di procedere alla contestazione immediata sulla base delle condizioni strutturali. Inoltre viene determinata la distanza minima che deve intercorrere tra un dispositivo e l’altro in modo da evitare la proliferazione e le “multe a grappolo”.

» leggi tutto su www.ivg.it