Il bilancio di Terzi: “Positivo il primo anno da allenatore. Importante per tutti che lo Spezia si sia salvato”

Il bilancio di Terzi: “Positivo il primo anno da allenatore. Importante per tutti che lo Spezia si sia salvato”

Claudio Terzi

Dopo un anno da collaboratore di Gotti prima e Semplici poi, la scorsa estate Claudio Terzi ha imboccato la strada dell’allenatore in prima, mettendosi in gioco per la prima volta con i ragazzi dell’Under 17 dello Spezia, con cui ha disputato il suo primo campionato da tecnico. “Il bilancio di quest’anno è positivo. Ho avuto la fortuna di allenare un gruppo fantastico, con ragazzi qualitativamente e moralmente con valori importanti. Siamo cresciuti insieme, i risultati sono stati buoni perché abbiamo lottato per i playoff fino alla fine”, racconta l’ex capitano dello Spezia. “La crescita dei ragazzi è stata notevole, cominciata lo scorso anno con mister Migliorini e proseguita quest’anno. In questo gruppo ci sono ragazzi che possono ambire a diventare professionisti, ma la crescita deve continuare il prossimo anno in Primavera”, racconta.

“Abbiamo lavorato molto, iniziando prestissimo il 24 luglio. Abbiamo provato a lavorare su principi di possesso palla, dominio del gioco, per far correre gli avversari. Tante volte ci è riuscito, altre meno, ma sono molto soddisfatto di come sia andata la stagione e di come sono cresciuti i ragazzi. I risultati in un settore giovanile vanno bene, ma serve che ci sia la prestazione prima di tutto. La squadra ha sempre fornito prestazioni importanti anche nelle sconfitte, ed è un punto da cui ripartire il prossimo anno. Ci sono tantissimi margini di miglioramento, la base è importante. Il gruppo ha qualità morali importanti oltre che tecniche e tattiche, ci sono prospetti che possono ambire a diventare professionisti”, prosegue.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com