Politica

Uniti per Castelnuovo si conferma, Cecchinelli esulta: “Risultato non scontato con avversari agguerriti”

Uniti per Castelnuovo si conferma, Cecchinelli esulta: “Risultato non scontato con avversari agguerriti”

Festeggiamenti Cecchinelli

“E’ stato un percorso faticoso perché avevamo davanti avversari agguerriti e questo risultato non era scontato ma ci abbiamo messo progetto e programma innovativi a partire dalla squadra”. Katia Cecchinelli commenta così a caldo a CdS la vittoria con il 38,51% dei voti ottenuti dalla sua lista “Uniti per Castelnuovo”. Un’affermazione storica visto che l’insegnante 56enne diventa da oggi la prima donna ad amministrare il Comune della Val di Magra: “E’ stata premiata la nostra visione proiettata verso il futuro con una lista che a persone di esperienza e competenza ha affiancato giovani appassionati e trasparenti che fanno parte della comunità. Qualità che ci sono state riconosciute e che ci hanno premiato, insieme ad una campagna elettorale che ci ha portato ovunque ad ascoltare tutti gli abitanti. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo storico risultato – aggiunge a margine dei festeggiamenti con la sua squadra – che ci permette di proseguire e portare a termine il lavoro iniziato dalla precedente amministrazione in particolare su temi importanti come la riapertura di Palazzo Cornelio e l’ex Cava Filippi. Qualcuno ci dava per sconfitti proprio perché alla guida di questo gruppo c’era una donna – conclude – e per quanto sia stato un percorso sudato abbiamo conquistato la vittoria”.

Alle sue spalle, con il 29,15% dei voti si è fermato Gherardo Ambrosini (Castelnuovo Civica) che pochi mesi fa era uscito dalla giunta Montebello: “Hanno avuto ragione il Pd e Katia che non hanno voluto fare le primarie – osserva – ha vinto lei e bisogna rendere onore ai vincitori. Noi ci abbiamo messo tutte le energie disponibili, probabilmente non potevamo fare più di così anche perché pensavamo che Favini potesse erodere più voti al Pd, così non è stato perché si è dimostrato il partito più organizzato.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com