Nin-Moltitudine si avvia alla conclusione

Nin-Moltitudine si avvia alla conclusione

Giovanni Berretta

Musica, riflessione e incontro, Nin-Moltitudine si avvia alla conclusione. La serata del 5 giugno è stata un successo con la sala del Gran Caffè gremita di persone arrivate con la voglia di ascoltare musica e condividere una serata di compagnia. All’opening ha partecipato la cooperativa Sociale Mondo Aperto che ha sottolineato l’importanza di valorizzare le diverse provenienze e l’incontro tra culture come ricchezza per la società. “In una città che è ricca di proposte artistiche interessanti, ma che spesso difetta di spazi, riuscire a creare degli spazi è un dovere e popolarli è una necessità” Con queste parole Manuel Apice ha voluto riassumere il valore di rassegne come Non-Moltitudine. A ringraziare caldamente il pubblico e i sostenitori è stato Giovanni Berretta, direttore del Festival Nin e fondatore della compagnia teatrale Ordinesparso: “Nin quest’anno è moltitudine, tanti colori, moltitudine è l’incontro tra cose che conosciamo e non conosciamo, vorrà dire essere oltre noi per un attimo. Sognavamo questa quindicesima edizione con tanta bellezza e non possiamo che ringraziare i nostri sostenitori per aver reso possibile questo sogno.”

 

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com