“Vogliamo lo stadio sempre pieno e ci stiamo lavorando. Avere un buon rapporto con il tifo è l’obiettivo”

“Vogliamo lo stadio sempre pieno e ci stiamo lavorando. Avere un buon rapporto con il tifo è l’obiettivo”

Philip Platek in conferenza stampa

“Avere un buon rapporto con i tifosi è l’obiettivo”. Philip Platek parla chiaro nella conferenza stampa di oggi, dopo un anno molto complicato e che ha visto più volte le proteste da parte dei tifosi dello Spezia per l’andamento della squadra e alcune scelte societarie che sono spesso state criticate. “In Italia, quando sono alla Spezia, vado al ristorante, esco, incontro le persone e parlo con i tifosi molto volentieri. Non mi piace parlare con chi, invece, urla ai miei giocatori quando sono in giro con le famiglie, con chi li insulta ed esagera. Ma per fortuna è una piccola parte e con la maggior parte del tifo spezzino ho un ottimo rapporto“, spiega il presidente, che coglie la mano tesa del pubblico dopo la salvezza ottenuta un mese fa.

E proprio dalla partita di un mese fa, contro il Venezia, lo Spezia vuole ripartire. Una vittoria importantissima contro una squadra poi promossa in Serie A, arrivata anche grazie al traino di un pubblico che mai come in quella gara è risultato fondamentale per il risultato finale. E quel Picco così incandescente e sold-out è l’obiettivo dei Platek, che vogliono vedere sempre pieno lo stadio cittadino: “Ci sono molte iniziative per avere lo stadio pieno sempre, l’obiettivo è che il Picco sia pieno ad ogni partita. Cominceremo dalla campagna abbonamenti, ci saranno iniziative per i giovani, con collaborazioni con le scuole, eventi con i calciatori che coinvolgano la gente e le famiglie. Con la mia famiglia partecipo ad eventi sportivi in America, di recente ho visto i New York Knicks allo stadio e mi piacerebbe sviluppare iniziative simili a quelle americane anche alla Spezia, per rendere le esperienze sempre più divertenti”, spiega il presidente.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com