Cronaca

Omicidio Mahmoud, la ricostruzione dell’indagine dei carabinieri: “Voleva lasciare il lavoro e gli imputati non erano contenti”

Omicidio Mahmoud, la ricostruzione dell’indagine dei carabinieri: “Voleva lasciare il lavoro e gli imputati non erano contenti”

Tito e Bob, omicidio mahmoud

Genova. E’ cominciato effettivamente questa mattina davanti alla Corte d’assise di Genova presieduta dal giudice Massimo Cusatti il processo per l’omicidio di Mahmoud, il diciottenne egiziano ucciso e fatto a pezzi dai suoi datori di lavoro. Una settimana fa l’udienza era stata rinviata a causa del malore di uno degli imputati.

In aula oggi erano presenti entrambi gli imputati: Mohamed Ali Abdelghani Ali, detto Bob (difeso dall’avvocato Sanvatore Calandra) e Abdelwahab Ahmed Gamal Kamel, detto Tito (difeso da Fabio Di Salvo). Sono accusati di omicidio volontario in concorso aggravato dalla premeditazione e dai motivi abietti e futili oltre che di occultamento di cadavere.

» leggi tutto su www.genova24.it