“Notti al Castello”, Matteo Cremolini e Beppe Mecconi ricordano Gino Patroni

“Notti al Castello”, Matteo Cremolini e Beppe Mecconi ricordano Gino Patroni

Gino Patroni

Nell’ambito della rassegna “Notti al Castello”, sabato 12 luglio alle ore 21.15 si terrà nella terrazza del Castello San Giorgio la conferenza di Matteo Cremolini e Beppe Mecconi “Una lacrima sul griso – ricordando Gino Patroni”. Gino Patroni (Montemarcello 1920 – La Spezia 1992), eccezionale inventore di aforismi che rappresentano alla perfezione il sagace, amaro umorismo della città, una decina i libri pubblicati, anche da Rizzoli e Longanesi. Avrebbe probabilmente potuto vivere una vita migliore se fosse stato capace di fermarsi definitivamente a lavorare a Milano, amato com’era da grandi intellettuali del suo tempo, ma …“Adoro Milano, in particolare la sua stazione: lì ci sono i binari da dove partono i treni che mi riportano a Spezia”. Forse il ricordo di Gino rischia di stare sbiadendo, sicuramente merita di essere ricordato. Lo spettacolo con le musiche di Matteo Cremolini e i testi recitati da Mecconi è formato da due parti collegate tra loro; la prima presenta due racconti riguardanti il tempo di guerra. La seconda è a sua volta scissa in due sezioni, una più scanzonata racconta della sua personale straordinaria interpretazione de I promessi sposi, la seconda più malinconica narra della sua vita, del suo amore per la Spezia, della sua scomparsa. Uno spettacolo divertente e commovente, sarcastico e amaro, proprio come era Patroni.
Si informa che, in occasione delle Notti al Castello, l’ascensore verticale che collega via del Prione e via XX Settembre e l’ascensore inclinato del Castello San Giorgio, che collega via XX Settembre e via XXVII Marzo, saranno fruibili fino a mezzanotte. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

» leggi tutto su www.cittadellaspezia.com